peacock studio


Leave a comment

BOCCA BOOK SHOP BETWEEN ITALY AND JAPAN

 

stefanogiglio

(Libreria Bocca – Giorgio Lodetti – Stefano Giglio – Shogoro Nomura)

Have been to the new event organised by Gruppo C13 and the artist Shogoro from Japan. The location choosen for this event – that was a dialog about the concept of art in Italy and in Japan  – has been the historical bookstore Bocca.

The event has been very interesting  – I have discovered how many similarities there are between the two cultures even if they are geographically very far.

 Stefano Giglio, the artist  has exhibited the “ bucchero “ art. This is an old Etrurian technique used in modern way . It is useful to work the clay.

I have  discovered that if the clay becomes back to its original status also its colour does the same. If you work with bucchero art the clay it becomes black or it has shades depends on what you mix with this.

It is very interesting also the location -the little and charming Bocca bookshop. This is an historical  jewel in Milan. This is an important place for all the friends who loves books , the catalogues and artworks.  All these elements are together in this nice book shop. Here you feel as you would be in a living room of an your intelectual friend!

One of the main topic in this book shop is the art. The Bocca book shop has been opened since 1775 and it is a place dedicated to the books and the art! As you know I love both the books and the art, so I love this place! I gonna  share with you some pics just t show you how nice is this place.

This will be my main supplier for my dad’s gifts that love all the books and art too.

 

Font: About Italy  by Laura

http://www.learnitalianow.net/2017/05/la-storica-libreria-bocca-tra-italia-e-giappone-bocca-bookshop-between-italy-and-japan/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Leave a comment

Shogoro a Firenze presenta “Scrittura sacra dell’epoca nuova”

shogoro family

(Rie Myatake, Hitomi Iwasaki, Sanae Nakata)    

 

All’interno della splendida cornice della città di Firenze, si trova Borgo Allegri che è una strada molto nota per avere accolto grandi artisti del passato, un passato che qui a Firenze rimane eternamente presente. Borgo Allegri è collocato tra via San Giuseppe e piazza dei Ciompi. In questo luogo si trovava la bottega di Cimabue, pittore e maestro di Giotto e anche la bottega dei fratelli Ghiberti ed era quindi uno scrigno ed una fucina di artisti eccellenti. Ancora oggi passeggiando per le vie di Firenze si incontrano i sorrisi e gli entusiasmi di tanti artisti che, con il loro contributo, aiuteranno il maestro Nomura Shogoro a realizzare la sua opera dal titolo: “Scrittura sacra dell’epoca nuova”. In una pergamena ciascun artista potrà porre la propria firma. L’ appuntamento è stabilito al giardino di Borgo Allegri il giorno 6 e 7 maggio dalle ore 16,00 alle 21,00 dove anche i visitatori potranno porre la loro firma, come contributo per l’interessamento e l’apprezzamento di questo progetto artistico. La Mostra dal titolo “legame arrugginito” consiste in una personale di Shogoro, il cui intento è quello di condurre a riflettere su alcuni aspetti umani di fondamentale importanza, per mettere in evidenza, la drammaticità consistente nella realtà che ancora oggi in una Società “moderna” come la nostra, la storia si ripeta sempre uguale, con genocidi, guerre incessanti e senza un’ apparente fine, trascinati dal nostro DNA barbaro in un vortice senza tempo .

Le opere sono oggetti di una Fede: delle statue di un “Dio” appartenenti ad una cultura lontana, dimenticata e volutamente cancellata dalla memoria. L’Evento è patrocinato dal Comune di Firenze ed Ambasciata del Giappone a Roma.

In contemporanea ci sarà la mostra di Rie Miyatake, Hitomi Iwasaki, Sanae Nakata, allestita dalle artiste che sono seguite dal Maestro Shogoro. Questo evento “Fuoco d’arte” viene riproposto due volte l’anno da più di dieci anni ed è contraddistinto dalla particolarità di riuscire a coinvolgere alcuni negozi del centro a Firenze. L’artista Stefano Giglio del CollettivoC13, che ha realizzato mostre importanti, sia in Italia che in Giappone, e che di recente si è rapportato in un confronto artistico con il maestro Shogoro presso la Libreria Bocca a Milano, definisce questa mostra come una “Mostra Democratica”. E’ questo infatti un modo di fare mostra che supera ogni concetto di teoria espositiva o forse è semplicemente quello che dovrebbe fare una mostra riuscendo a coinvolgere la vita di una città. L’intesa artistica e filosofica fra il CollettivoC13 e il maestro Shogoro ha avuto origine da un incontro casuale di Stefano Giglio con alcuni artisti giapponesi seguiti dal maestro Shogoro, da allora il percorso filosofico non si e’ più arrestato ed anzi ha continuato a crescere, sviluppandosi in una continua ricerca dei punti in comune tra la cultura occidentale e quella orientale.

All’interno di questo contesto l’arte è diventata un momento importante di confronto e di condivisione, di riflessione e di memoria collettiva.

“Tutto il percorso degli artisti moderni è in questa volontà di afferrare, di possedere qualcosa che sfugge continuamente… È come se la realtà fosse continuamente dietro i velari che si strappano. Ce n’è ancora un’altra, sempre un’altra.”

Alberto Giacometti, 1901-1966 pittore, scultore, incisore svizzero.

Rosetta Savelli 

Font: 4 live – webmagazine   05 maggio 2017 

http://www.4live.it/2017/05/nomura-shogoro-firenze-presenta-scrittura-sacra-dellepoca-nuova/


Leave a comment

暮蕓春樹 Boun Syunju – アート Arte

アートは 個人の関心を引けることを使った参考書や地図のようなものであるべきです。

Fare Arte non è un vanto o un farsi notare a tutti i costi, ma deve dare un istruzione un indicazione utilizzando l’interesse e la curiosità degli altri .

Stefano  Giglio – Shogoro Nomura

bucchero

( Bucchero –  Libreria Bocca – Galleria Vittorio Emanuele – Milano) 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Leave a comment

Italian newspaper – Boun Syunju

Incontro d’arte tra Italia e Giappone

La location storica della libreria Bocca ospita un incontro artistico tra Giappone e Italia.

Il ponte del 1 maggio volge alla conclusione ma già nuovi appuntamenti per il mese entrante ci consoleranno nel nostro rientro nella vita quotidiana. Partenza con l’evento dall’emblematico nome Boun SYunju, dove il gruppo artistico Collettivo 13 nella figura di Stefano Giglio dialogherà con il maestro Shogoro, artista giapponese di grande fama. Organizzatrice di eccellenza l’Associazione culturale giapponese in Italia.

Il titolo raccoglie in sè le nuvoli seriali che corrono, la primavera e gli alberi che fioriscono. Il dialogo che prelude la mostra delle opere dell’artista italiano metterà in luce le visioni a volte simili ed a volte così lontane sull’#Arte, i concetti filosofici e il modus operandi di due mondo così lontani geograficamente, ma uniti sotto il nome dell’arte..

Nello specifico Stefano Giglio esporrà le sue opere realizzate con la tecnica del bucchero, una lavorazione usata dagli etruschi che vanta una forte matrice italiana, ma viene in questo caso reinterpretata con la filosofia giapponese. Le superfici nere e lucide, sapientemente lavorate, enfatizzano l’arte dei materiali come ceramica ed argilla che, così lavorate, ci riportano direttamente al VII secolo a.C. Una dimostrazione di come anche un colore così intenso come il nero possa avere in sé mille sfumature fisiche e non solo.

Tutto torna e tutto si ricrea nell’arte perché il tempo, lo spazio, le differenze si affinano laddove il linguaggio comune della creazione prende il sopravvento.

La manifestazione avrà luogo in una delle location storiche di #Milano: la libreria Bocca in Galleria Vittorio Emanuele. Questa libreria è un luogo cult per tutti gli amanti sia della letteratura che dell’arte e vanta la sua presenza a Milano dal 1985 proponendo, non solo una vasta scelta di libri, ma anche numerosi incontri artistici che fanno sì che essa resti, anche oggi, un punto culturale, e d’incontro importante nella città meneghina sempre in movimento.

Una sorta di salotto dove fermarsi e poter godere di attimi di cultura.

Sponsor tecnico della manifestazione la linea limitata di borse MHway, una realtà di design italiano che ha stretti legami con il Giappone.

Appuntamento alle ore 18:00 il 2 Maggio 2017 alla Libreria Bocca in Galleria a Milano per poter librarsi con le ali dell’immaginazione in questo incontro tra Italia e #Giappone che promette di svelarci aspetti interessanti e forse inediti.

Laura R.

Font: http://it.blastingnews.com/milano/2017/05/incontro-darte-tra-italia-e-giappone-001665303.html

 

Bucchero2

Bucchero –  Wild forest  (inspired by wild beehives – Bali – 2012)